BRITISH AMERICAN TOBACCO SI INSEDIA NELLA ZONA INDUSTRIALE DI BAGNOLI DELLA ROSANDRA NELL’AREA DI PROPRIETA’ DI INTERPORTO TRIESTE

martedì, 05 ottobre 2021

Il Consorzio di Sviluppo Economico Locale dell’Area Giuliana comunica l’insediamento nel proprio comprensorio  della British American Tobacco .

La B.A.T. ha annunciato alla presenza dei Ministri Patuanelli (on-line) e Giorgetti, del governatore del FVG Massimiliano Fedriga e di altre Autorità, l'apertura in un’area di 20.000 mq,  nella zona industriale di Bagnoli della Rosandra di pertinenza dell’interporto di Trieste, in regime di punto franco, del centro di innovazione e sostenibilità di livello mondiale "A Better Tomorrow Innovation Hub" prevedendo per i prossimi cinque anni un investimento di ca 500 milioni di euro,  oltre 2.700 posti di lavoro per la realizzazione diretta o indiretta delle attività del futuro polo. 

L’hub ospiterà uno stabilimento di produzione per il mercato italiano e l'esportazione globale e la digital boutique di BAT: un laboratorio di innovazione e centro di eccellenza per la trasformazione digitale e il marketing digitale, dedicato alla ricerca, allo sviluppo e alla produzione di linee di prodotto a rischio potenzialmente ridotto.

La collaborazione prevede il coinvolgimento dell’Interporto di Trieste sia per la costruzione delle nuove strutture, sia per la gestione dei servizi di logistica inbound e outbound dell’intero complesso.

Questo nuovo insediamento è un tassello fondamentale del più ampio progetto di sviluppo, iniziato nel 2017 dall’Interporto di Trieste con l’acquisizione dell’area di Bagnoli della Rosandra (FREEeste), e finalizzato all’ammodernamento e ampliamento delle proprie infrastrutture logistiche a supporto dell’incremento dei traffici e dell’intermodalità del sistema regionale. Nell’arco temporale 2018-2021 l’interporto ha già investito oltre 30 milioni di euro nella riqualificazione dell’area di Bagnoli e nello sviluppo della sede di Fernetti, supportato dai principali soci industriali e finanziari (Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, Friulia Finanziaria Regionale, Camera di Commercio della Venezia Giulia e la tedesca Duisburger Hafen).

 

Su questo punto il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale e del Consorzio di Sviluppo Economico Locale, Zeno D’Agostino ha dichiarato: “L’investimento di BAT è strategico per Trieste e l’intera Regione perché porta valore, occupazione, traffici marittimo-portuali e soprattutto si inserisce in un'evoluzione complessiva di riconfigurazione delle supply chain sempre più regionalizzata”.